Operatore Meccanico

Per gli operatori meccanici sono disponibili tre laboratori:

un laboratorio di carpenteria leggera dove si svolgono le attività di base del primo anno come la tracciatura lineare e curva, la bulinatura, il taglio e la piegatura di lamiere e la verifica delle misure e delle tolleranze. In seguito, si passa alle attività di foratura, lamatura, svasatura e maschiatura completando il programma delle prime classi. Oltre a tutte le necessarie dotazioni di sicurezza gli studenti hanno a disposizione:

  • 27 postazioni per lavorazioni al banco dotate di cassetto porta utensili e pannello attrezzatura
  • 4 trapani a colonna
  • 2 lapidelli per rettificare in piano
  • Scantonatrice angolare
  • Cesoia elettrica per taglio lamiere
  • Fresa verticale
  • Piegatubi idraulica
  • Calandra per lamiere
  • Piegatrice per lamiere
  • Polifusori per saldatura tubazioni in pvc

Un secondo laboratorio è dedicato alla Saldatura. In questo sono a disposizione degli studenti 9 postazioni ad elettrodo e 7 postazioni a filo continuo. Qui si impara a predisporre una macchina saldatrice in funzione del tipo di saldatura e delle posizioni e tecniche (angolo frontale, verticale, supporto ceramico etc.). Il terzo anno gli allievi possono iscriversi ad un corso specifico per ottenere il brevetto RINA, patentino professionale spendibile immediatamente sul mondo del lavoro.

Un terzo laboratorio, utilizzato prevalentemente nel secondo e nel terzo anno, è attrezzato con macchine utensili e di misura, che i ragazzi imparano ad utilizzare in maniera approfondita e professionale:

  • Settore torneria dotato di 14 torni paralleli
  • Settore rettifiche dotato di rettifica per cilindri universale, rettifica tangenziale, affilatrice per utensili e 3 molatrici manuali
  • Settore trapani con trapano colonna sensitivo e trapano radiale
  • Settore macchine a controllo numerico con tornio, 2 fresatrici e 2 centri di lavoro
  • Settore collaudo dotato di durometro tipo rockwell, altimetro millesimale, rugosimetro e un piano di riscontro in diabase
  • Settore taglio con cesoia manuale e segatrice a nastro semiautomatica
Thanks!

Thanks!

Fondazione Cavanis per le Nuove Tecnologie

Fondazione Cavanis ha partecipato, con Scuola Centrale di Formazione, ad una tre giorni full immersion (3-6 maggio) in Danimarca presso il Roskilde Business College, sui temi delle nuove tecnologie per la formazione e per l'apprendimento. Presente, per i Cavanis, il prof. Alberto Salvagno, docente di scienze.

Le principali tematiche affrontate hanno riguardato:


Fondazione Cavanis visita Swegon

Mercoledì 6 aprile 2022 Fondazione Cavanis ha visitato gli impianti produttivi di Swegon Operations, a Cantarana di Cona (Venezia). L'incontro è avvenuto nell'ambito della strategia Cavanis di sviluppo delle competenze dei propri studenti in connessione con le esigenze del territorio produttivo locale. Swegon è una azienda multinazionale svedese, leader nel settore della refrigerazione.
Presenti all'incontro: per Swegon Operations, il direttore generale Massimo Boischio, la resp. delle risorse umane Lara Bellesso, l'operation manager Dario Pasqualon; per Fondazione Cavanis il direttore generale Vincenzo Giannotti coi proff. Silvio Marchesan e Mauro Voltolina. Presenti anche Luca Marangoni e Raffaella Ravasi di ADHR, agenzia per il lavoro con cui Cavanis collabora nella erogazione di corsi personalizzati per l'introduzione in azienda. Uno di questi corsi è stato recentemente erogato a favore di Swegon per l'introduzione in azienda di 12 nuovi saldobrasatori (vedi foto in basso).